Post

OPERA KINTSUGI: UN PONTE TRA VERONA E PALERMO

Immagine
UN PONTE CULTURALE TRA  VERONA E PALERMO 

OPERA KINTSUGIunifica due progettualità:
"PALERMO, CAPITALE DEL RESTAURO VIRTUALE"  - ORATORIO DELLE DAME 
di Via Ponticello, 39, Palermo, che l'ha vista nascere e ospitata grazie all'accoglienza della  Vicaria  Agata Orlando Riva Sanseverino
e il piccolo avamposto di Verona: il LABORATORIO / SCRIPTORIUM BC, sorto grazie adon Martino Signoretto, Vicario alla cultura della Diocesi di Verona

UN PONTE CULTURALE  fra le due realtà che oltre i progetti comuni,  si prefigge intensi scambi nell'ambito dei Beni culturali di interesse religioso  (SCRIPTORIUM BCIR). UN PONTE CULTURALE  denominato

OPERA "KINTSUGI "l'arte di riparare con l'oro"
prioritariamente  per le sovrascritture devianti imposte alla Metodologia del Restauro Virtuale, che ne hanno alterata la sua indiscussa novità e preziosità formativa.
Occorre, pertanto,  riempire d'oro il solco che si è creato fra i due poli della progettualità del Restauro Virtua…

CARAVAGGIO & forgers

Immagine
educa il tuo sguardo...



















"LEONARDO" LUCANO

Immagine
secondo la: METODOLOGIA DEL RESTAURO VIRTUALE 





Fu messo a l’asta a Napoli anni fa’! 1000€ ma nessuno lo comprò ....
http://www.cataniatoday.it/cronaca/g7-taormina-mostra-tavola-lucana-leonardo-da-vinci.html
Lucania. Durante il Convegno saranno illustrate tutte la analisi scientifiche condotte sulla Tavola di Vaglio  L’evento è patrocinato dall’Università Federico II di Napoli e dalla Seconda Università di Napoli ed è sostenuto dalla Regione Basilicata e dall’Unione Europea.
PROGRAMMA DEL CONVEGNO:
Saluti iniziali
Dott. Domenico Mitidieri – Sindaco di Lagonegro
Dott. Nicola Timpone – Responsabile del Gal La Cittadella del Sapere.
L’evento è patrocinato dall’Università Federico II di Napoli e dalla Seconda Università di Napoli ed è sostenuto dalla Regione Basilicata e dall’Unione Europea.


https://www.youtube.com/watch?v=QSHdOGSeLE4&feature=youtu.be

Immagine
"amanuenses, pictores, architecti..." Artefici e custodi del patrimonio culturale religioso, ieri e oggi

Avrà sede a Verona, il 22 marzoa 2018 alle ore 17.00 presso San Pietro in Archivolto il seminario sul Patrimonio Culturale Religioso “amanuenses, pictores, architecti ... Artefici e custodi del patrimonio culturale religioso, ieri e oggi”. Non solo specialisti di architettura e storia dell'arte, ma soprattutto studiosi appassionati, “interessati a condividere” - extra moenia - le loro specifiche competenze, le più varie e le più innovative, sulle problematiche della valorizzazione e della custodia del patrimonio di interesse religioso presente nella città di Verona. Oltre i relatori in programma, don Luigi Cottarelli, don Martino Signoretto, Olimpia Niglio e Nadia Scardeoni, sono stati invitati a partecipare anche tanti giovani studiosi e contribuiranno con loro interventi anche Erika Prandi, Alessandro Corradi, Sandro Bettini. Il seminario è stato patrocinato da ist…

NOTE SULLA METODOLOGIA DEL RESTAURO VIRTUALE

Immagine
NOTE SULLA METODOLOGIA DEL RESTAURO VIRTUALE 
DI NADIA SCARDEONI

La critica del restauro e l'approfondimento umanistico che ne consegue sono intimamente connessi alla prefigurazione digitalizzata  del restauro virtuale di un'opera  secondo la mia metodologia .
La diagnostica per immagini e la prefigurazione digitalizzata di intervento non sono altro che un metodo di approfondimento e di studio dello stato dell'opera d'arte e sono così didatticamente convincenti e "vincenti" in quanto "gratuiti", da essere selezionati dal CNR fra le pratiche innovative del Multi-quality Approach to Cultural Heritage.

Studiare e intervenire criticamente sullo stato dell'opera d'arte, ..prima di avanzare bisturi e solventi è un procedimento di salvaguardia che delinea il percorso di qualsiasi buona pratica del restauro.

Il prototipo realizzato nel 1999 sul ritratto dell'Annunziata di Antonello da Messina, pubblicato in Interlinea di "educazione&scuola&q…

DOC. SCRIPTORIUM BC: ARTE SACRA

Immagine
Sull'arte sacra di GIAN LUIGI VERZELLESIA cura di Nadia Scardeoni per Interlinea http://www.edscuola.it/archivio/interlinea/artesacra.html
Chi voglia riaffrontare l’argomento dell’arte sacra (nel clima dell’ecumenismo che progredisce lentamente), non può prescindere dal riscontro delle sue varie specie: come ha fatto uno studioso, Titus Burckhardt, nel suo libro (tradotto da Elena Bovo, edito da Rusconi) su L’arte sacra in oriente e in occidente, vista secondo i princìpi e i metodi delle cinque grandi tradizioni dell’induismo, del cristianesimo, dell’islamismo, del buddismo e del taoismo.Queste tradizioni offrono un’esemplificazione vastissima ma non esaustiva: perché l’arte, obbediente allo spirito del sacro che la sorregge, è cresciuta, cresce e crescerà "dove vuole" - al di là delle cinque tradizioni più note, anche nelle culture meno studiate, o addirittura snobbate o sottovalutate, da osservatori talora dottissimi, ma condizionati dalla loro particolare visione settor…