mission





Per l'approccio all'arte, alla tutela del patrimonio artistico, 
al dialogo interculturale.
Fra "gli studiosi" di un'opera d'arte o di un'opera restaurata
si rietiene sia imprescindibile dare priorità ai giovani
che intraprendono un percorso formativo nell'ambito dello studio,
della tutela e della conservazione del patrimonio artistico
nei centri universitari, nei licei, nelle scuole di restauro..
Si ritiene anche che un paese degno del proprio patrimonio
sappia utilizzare strumenti , mezzi e competenze formative
non troppo onerose per conseguire l'obiettivo di formare ,
oltre le conoscenze di base, la coscienza critica dei futuri
storici dell'arte , dei conservatori, nonchè per creare ,
tramite lo studio e la comunicazione multimediale del proprio
patrimonio artistico un terreno ideale di dialogo interculturale
atto per la sua singolare valenza di linguaggio universale
a costruiresentieri di condivisione pacifica delle culture originarie.
<<< >>>
note
Queste convinzioni profonde sono ottemperate dentro la proposta metodologica 
presentata al CNRcome : " Metodologia del Restauro Virtuale " nel corso del:
Workshop “Multi-quality Approach to Cultural Heritage”  1
4-15 nov 2006 - Sede CNR-P.le Aldo Moro, 7 - Roma  
sij07cnr  CNR 2006
SESSIONE: PRESENTAZIONI POSTER
Ritengo anche che la novità della proposta formativa : " a costo zero", 
abbia avuto un peso nella successiva selezione che ha portato 
"La metodologia del restauro virtuale" fra  i 30 lavori più innovativi  
presentati dal CNR a Tokyo nel corso della manifestazione:  
Primavera Italiana in Giappone 2007
a alla successiva
Tavola rotonda sul restauro virtuale. CNR ROMA
 http://www.cnr.it/cnr/events/CnrEventi?IDn=1343
<<< >>>
L’ ARCHIVIO DIGITALE DELLA SALVAGUARDIA
organizza Stage, Seminari, Corsi, Conferenze
presso gli istituti e gli enti partner
info e contatti: 3472542819

invito: 20 aprile 2018


https://scriptoriumbc.blogspot.it/2018/01/e-esperienza-di-universalita.html

“ L’arte è esperienza di universalità
Non può essere solo oggetto o mezzo. 
E’ parola primitiva, nel senso che viene prima e sta al fondo di ogni altra parola.
E’ la parola dell’origine, che scruta, al di là dell’immediatezza dell’esperienza, il senso primo e ultimo della vita
E’ conoscenza tradotta in linee, immagini e suoni, simboli che il concetto sa riconoscere come proiezioni sull’arcano della vita, oltre i limiti che il concetto non può superare: aperture, dunque, sul profondo, sull’altro, sull’inesprimibile dell’esistenza, vie che tengono libero l’uomo verso il mistero e ne traducono l’ansia che non ha altre parole per esprimersi. 
Religiosa, dunque, è l’arte, perché conduce l’uomo ad avere coscienza dell’inquietudine che sta al fondo del suo essere e che né la scienza, con la formalità oggettiva delle leggi, né la tecnica, con la programmazione che salva dal rischio d’errore, riusciranno mai a soddisfare”




Commenti

Post popolari in questo blog

STIME BENI CULTURALI - PROTOCOLLI

AAA SCRIPTORIUM BC