LAB-HD - TRE RESTAURI VIRTUALI : GIOTTO, ANTONELLO, LEONARDO

            LAB-HD  - TRE RESTAURI VIRTUALI : GIOTTO, ANTONELLO, LEONARDO
GIOTTO


ANTONELLO


LEONARDO: STUDIO PER VOLTO DI CRISTO,  ULTIMA CENA

TRE RESTAURI VIRTUALI A CURA DI NADIA SCARDEONI 
( rv-addsarchivio )


“Il restauro virtuale da me ideato concerne eminentemente lo studio critico
 dell’opera d’arte pittorica e sviluppa tesi di intervento.  
Rappresenta un metodo non invasivo di prefigurazione digitale di interventi  
di restauro utili per le procedure di intervento  reale sulle opere stesse e 
rientra squisitamente nell’area della salvaguardia 
così come è riportato nell’Art IV  della Carta del restauro  1972 ”   
L’ho esemplificato per la prima volta  applicandolo  al ritratto
dell’Annunziata di Antonello da Messina.


METODOLOGIA DEL RESTAURO VIRTUALE 
IL LABORATORIO:
è risorsa formativa per nuove professionalità e contempla:

•          L'approfondimento delle ricerche storico-artistiche sulle opere d’arte;
•          L’educazione alla lettura dell’opera d’arte: "davanti all’autore";
•          L’acquisizione di competenza critica per l’integrazione pittorica;
•          L’acquisizione di competenze per la  compilazione e la catalogazione di  
           “Carte di identità “delle opere
•          L’acquisizione delle nozioni di base per l’uso delle tecniche digitali; 
•          L’educazione a formulare tesi di intervento;
•          Le tecniche di indagine fotografica: elaborazione delle immagini per 
            evidenziare letture strutturali e cromatiche
•          La prefigurazione degli interventi di restauro reale, la ricostruzione 
            virtuale 
            dei frammenti o delle parti perdute; 
•          L’acquisizione di competenze per la produzione di poster virtuali, 
            videoclip didattici, Carte di identità multimediali delle opere

Consente di acquisire le nozioni indispensabili per un utilizzo della metodologia e 
delle tecniche di restauro virtuale quale fondamentale risorsa per l'approfondimento
 degli studi critici e delle ricerche storiche sullopera d’arte pittorica,  per la prefigurazione degli interventi di restauro,  per avviare a nuove professionalità nellambito della tutela e della salvaguardia del patrimonio artistico, quali:
l’esperta/o in integrazione pittorica, per i laboratori di restauro; 
l’esperta/o  in compilazione e  catalogazione di schede di identità multimediali per gli archivi;   
l’esperta/o in comunicazione didattica per la didattica museale.



 "La metodologia del restauro virtuale" è stata selezionata fra i 30 lavori più innovativi
presentati dal CNR a Tokyo nel corso della manifestazione: Primavera Italiana in Giappone 2007 e alla successiva Tavola rotonda sul restauro virtuale. CNR ROMA

CREDENZIALI  LAB-HD RESTAURO VIRTUALE

Nadia Scardeoni
----------------------------
DAVANTI ALL'AUTORE l’opera d’arte come dono di relazione

FONDAZIONE G. TONIOLO - MARZO / APRILE 2017

Ogni venerdì dalle ore 16,00 alle 17,00 presso l'Auditorium Fondazione Toniolo Via seminario, 8 - Verona 3 Marzo - La visione dell’angelo nella pittura 10 Marzo - Il volto dell’annunciata di Antonello da Messina 17 Marzo - La luce metafisica di Piero della Francesca 24 Marzo - Note biografiche per un “ Giorgione esistente” 31 Marzo - Appunti su Leonardo, artista e scienziato 7 Aprile - Caravaggio e l’estetica dell’umiltà



Commenti

Post popolari in questo blog

STIME BENI CULTURALI - PROTOCOLLI

AAA SCRIPTORIUM BC