STEFANO MORIGGI: Sapere è condividere. Tecnologicamente


Sapere è condividere. Tecnologicamente
La conoscenza esiste solo in quanto costruita attraverso le tecniche del tempo: dalla cultura dell’oralità, fino al libro e alla Rete
Stefano Moriggi* (per il Festival della Crescita)...
......................

ASSOLUTAMENTE SI!
nadia scardeoni
verona 21/02/2017



http://www.edscuola.it/interlinea.html

"InterLinea con..." , nasce dal desiderio di valersi delle straordinarie potenzialità della rete per realizzare un progetto di educazione alla interculturalità che sia di orientamento nella definizione dei contorni che delimitano il rapporto fra 'scuola' ed 'extrascuola'.
Il nostro 'mondo frammentato e frammentario', suscettibile di costanti e complesse mutazioni, apre ad  una  modalità culturale creativa, capace di provocazioni mirate, fuori dalle consacrate ideologie, determinata alla ricerca di  nuovi confini e riferimenti, che si traducano in 'dimora famigliare' per  i dispersi e i disadattati che affollano sempre più numerosi, le nostre case, le nostre città, le nostre scuole.
E se orientarsi significa, fondamentalmente,  poter fissare un punto amabile dell'orizzonte, mettiamoci in  cerchio affinché ognuno di noi possa scrutare un frammento dell'orizzonte che posto accanto ad un altro frammento ci consenta di delinearlo con maggiore chiarezza.
Con "InterLinea con..." proveremo a  collegare questi frammenti, a  comunicarli e a renderli attivi per tutti coloro che, con 'zaino leggero' amano unirsi nell'avventura della ricerca.



addsarchivio
archiviodigitaledellasalvaguardia
http://archiviodigitaledellasalvaguardia.blogspot.it/2011/02/mission.html

Per l'approccio all'arte, alla tutela del patrimonio artistico, al dialogo interculturale.
Fra "gli studiosi" di un'opera d'arte o di un'opera restaurata si rietiene sia imprescindibile dare priorità ai giovani che intraprendono un percorso formativo nell'ambito dello studio, della tutela e della conservazione del patrimonio artistico nei centri universitari, nei licei, nelle scuole di restauro..
Si ritiene anche che un paese degno del proprio patrimonio sappia utilizzare strumenti , mezzi e competenze formative non troppo onerose per conseguire l'obiettivo di formare, oltre le conoscenze di base, la coscienza critica dei futuri storici dell'arte , dei conservatori, nonchè per creare, 
tramite lo studio e la comunicazione multimediale del proprio patrimonio artistico un terreno ideale di dialogo interculturale atto per la sua singolare valenza di linguaggio universale
a costruire sentieri di condivisione pacifica delle culture originarie.




SCRIPTORIUM  BC
http://archiviodigitaledellasalvaguardia.blogspot.it/2017/01/scriptorium-bce.html

BENI CULTURALI: CONOSCENZA, GESTIONE, VALORIZZAZIONE 

CONOSCENZA: DAVANTI ALL'AUTORE
" Ho sempre ritenuto importante proporre l’approccio all’opera d’arte intessendo un cerchio virtuoso di approfondimenti mirati all’ascolto dell’artista che l’ha composta. Al di là degli strumenti tecnologici che ci consentono oggi di mettere in luce dettagli a volte inimmaginabili e sorprendenti, si tratta, per me, di enucleare il dono dell’artista, arrivare con leggerezza alla sua anima, al centro vitale della sua opera.
Su questo tracciato fondamentale ho costruito le mie ricerche valorizzate da un vasto repertorio di immagini inedite ad altissima risoluzione, atte ad approfondire la comprensione, la visione, la fruizione dell’opera d’arte, non suscitando clamore feticistico ma rispetto e gioia di condivisione... " 

GESTIONE
- favorire studi e ricerche mediante le nuove tecnologie informatiche, 
- attivare laboratori su imagini digitali ad alta definizione ( HD)  per il restauro virtuale  
> METODOLOGIA DEL RESTAURO VIRTUALE - CNR 2006-2007 "Multy-quality approach to cultural heritage"
>METODOLOGIA DI RICERCA STORICO-ARTISTICA - RESTAURO VIRTUALE

VALORIZZAZIONE
>LABORATORIO DIGITALE (ADDSARCHIVIO) per la restituzione multimediale dei BENI CULTURALI: poster, video, storytelling

link
il primo restauro virtuale


A tu per tu con Nadia Scardeoni e il suo Restauro Virtuale. 
Il vero volto dell'Annunziata, tra virtuale e reale

RECENSIONE :
IL " RESTAURO VIRTUALE " COME MEZZO DI APPROFONDIMENTO E DI RESTITUZIONE DELL’ISTANZA ESTETICA NEL RESTAURO CONSERVATIVO  cura di SERAFINA MELONE

NEWS

DAVANTI ALL'AUTORE: l’opera d’arte come dono di relazione"
FONDAZIONE G. TONIOLO - MARZO / APRILE 2017

Ogni venerdì dalle ore 16,00 alle 17,00
presso l'Auditorium Fondazione Toniolo Via seminario, 8 - Verona
ISCRIZIONI 045.9276221


3 Marzo - La visione dell’angelo nella pittura
10 Marzo - Il volto dell’annunciata di Antonello da Messina
17 Marzo - La luce metafisica di Piero della Francesca
31 Marzo - Appunti su Leonardo, artista e scienziato
24 Marzo - Note biografiche per un “ Giorgione esistente”
7 Aprile - Caravaggio e l’estetica dell’umiltà

Commenti

Post popolari in questo blog

STIME BENI CULTURALI - PROTOCOLLI

"LEONARDO" LUCANO